CONSULENZA INFORMA


CSV offre un supporto professionale su quesiti specifici negli ambiti amministrativo, gestionale, fiscale/contabile, legale, notarile, assicurativo, giuslavoristico, privacy, sicurezza sul lavoro.
Il servizio viene gestito, previo appuntamento, sia tramite prestazioni di professionisti esperti esterni al Centro sia tramite propri dipendenti. 
 
Per richiedere informazioni o appuntamenti, inviare il quesito alla mail: consulenza@csvbg.org
 

 

5XMille 2017: Elenchi dei soggetti che hanno chiesto di accedere al beneficio

Consulenza informa

Sul sito dell'Agenzia delle Entrate sono stati pubblicati gli elenchi provvisori delle realtà che per il 2017 avranno accesso al beneficio, suddivisi tra enti di volontariato, ricerca scientifica e dell'Università, ricerca sanitaria e associazioni sportive dilettantistiche.

5XMille: elenco degli enti 2014 senza IBAN

Consulenza informa

È stato pubblicato per l’anno 2014 l’elenco dei beneficiari del cinque per mille privi delle coordinate bancarie o postali (anche detti “enti NoIBAN”) per l’emissione del bonifico o per il pagamento in contanti.

5XMille 2015: elenchi degli ammessi aggiornati con i relativi importi

Consulenza informa

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato i nuovi dati relativi alle preferenze espresse dai contribuenti nel 2015 per la destinazione del 5XMille e agli importi attribuiti agli enti, suddivisi in otto elenchi: Onlus e volontariato (ammessi ed esclusi), ricerca scientifica (ammessi ed esclusi), ricerca sanitaria (ammessi), comuni di residenza (ammessi) e associazioni sportive dilettantistiche (ammesse ed escluse).

Scheda mantenimento requisiti 2017. C’è tempo fino al 30 giugno

Consulenza informa

Fino al 30 giugno 2017 compreso, le associazioni iscritte nei registri del Terzo Settore (Volontariato, Associazionismo, Promozione Sociale, Solidarietà familiare, CAV) possono presentare la “Scheda unica informatizzata per il mantenimento requisiti di iscrizione nel Registro regionale” attraverso il portale registriassociazioni.servizirl.it, accedendo con le proprie password.


5XMille: online l’elenco permanente

Consulenza informa

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato l’elenco permanente degli enti iscritti al riparto del 5XMille. A partire dall’edizione 2017 e con riferimento ai soggetti regolarmente iscritti nel 2016, l’iscrizione al 5XMille resta valida per gli anni a venire senza bisogno di ripetere la procedura (cliccare qui per tutte le informazioni). Gli enti che erano iscritti nel 2016 si troveranno allora automaticamente inseriti nell’elenco permanente valido per essere opzionati quali enti ricettori del 5XMille.
 

5XMille: aggiornamenti sugli ordini di pagamento 2014

Consulenza informa

Avviata la procedura per il pagamento del 3° ordinativo dell’anno 2014 relativo agli enti con contributo inferiore a 500.000 euro che hanno comunicato le coordinate IBAN per il bonifico.

Lavoro accessorio: abolizione e fase transitoria per i voucher già acquistati

Consulenza informa

 Il Decreto legge 17 marzo 2017, n. 25, “Disposizioni urgenti per l’abrogazione delle disposizioni in materia di lavoro accessorio nonché per la modifica delle disposizioni sulla responsabilità solidale in materia di appalti” , già pubblicato in Gazzetta Ufficiale e in vigore, ha abolito gli articoli 48, 49 e 51 del Decreto legislativo n. 81/2015 relativi alla disciplina del lavoro accessorio. Al comma 2 la norma prevede che possano essere utilizzati fino al 31 dicembre 2017 i buoni per prestazioni di lavoro accessorio (i cosiddetti voucher) richiesti prima della data di entrata in vigore dello stesso decreto.

5XMille 2017: le date da ricordare

Consulenza informa

Entro il 31 marzo 2017 sul sito dell’Agenzia delle Entrate verrà pubblicato un elenco nel quale compaiono gli enti che, avendo presentato la domanda l’anno precedente, sono di diritto iscritti alle liste del 5XMille. Sono, però, cambiate le regole di accesso al 5XMille.


MODELLO EAS: Entro il 31 marzo la comunicazione di variazioni dei dati fiscali

Consulenza informa

L'invio all'Agenzia delle Entrate deve essere effettuato solo dalle associazioni che, nel corso del 2016, hanno modificato aspetti rilevanti delle proprie attività e statuti, precedentemente comunicati.


Istruzioni per accedere al fondo INAIL per gli obblighi assicurativi del programma di messa alla prova

Consulenza informa

Come aveva recentemente ricordato Inail con una nota, la copertura assicurativa Inail spetta anche alle persone ammesse all’istituto della messa alla prova, la misura alternativa al processo introdotta con la legge n. 67 del 2014 per i reati considerati di minor allarme sociale e puniti con una pena non superiore ai quattro anni.

AGENDA

Pubblica il tuo evento su Bergamo Avvenimenti

SEGUICI


Link Utili